“Festina, lente”, ovvero “affrettati, lentamente”!

pubblicato da: andreabonetti - 9 gennaio, 2014 @ 8:17 am

È un ossimoro che identifica un modus operandi che è necessario cominciare a valutare seriamente.

Affrettarci nel proporre cambiamenti economici, visioni innovative di sviluppo sostenibile e percorsi virtuosi della gestione del bene comune, insomma rivedere i nostri modelli di vita, di lavoro e di società; farlo, però, lentamente, significa con ponderazione, con intelligenza, con programmazione e condivisione; non una lentezza temporale, bocciata sin dall’inizio dalla parola “affrettati”, bensì ragionamento e condivisione.

Abbiamo bisogno di vedere prospettive nuove di sviluppo, vicine ai reali bisogni delle persone; progetti di vita comune che siano sostenibili e che rimettano in campo fiducia nelle istituzioni, che appaiono sempre più lontane dalla realtà. Ecco, quindi, che è sempre più necessario parlare, discutere, proporre e condividere idee e pensieri nuovi, che mettano in primo piano il bene collettivo.

Un punto di incontro, insomma, dove evidenziare criticità e possibili soluzioni o idee su temi importanti quali energia, acqua pubblica, gestione dei rifiuti, industrializzazione e sviluppo sostenibile; qui vi proporrò riflessioni, provocazioni, idee, analisi, percorsi, aperto ad ogni critica, dibattito, suggerimento, ma sempre nel pieno rispetto reciproco,anche su idee diverse.

Affrettiamoci, lentamente, ad analizzare temi che, sempre più, determineranno le nostre condizioni di benessere futuro. Per essere protagonisti dei cambiamenti, consapevoli di ciò che sta accadendo, per avere una visione chiara della situazione e delle prospettive possibili. Perché è importante, perché non possiamo più solamente guardare gli altri, ma dobbiamo capire tutti.

Festina, lente…ovviamente.

No Comments »



Pagina 2 di 212